martedì, gennaio 19, 2010

dai ragazzi, veloci, tutti in classe che si canta Bowie...


tra il 1976 e il 1977 a Langley, Columbia Brittanica, dei bambini tra i 9 e i 12 anni che frequentavano alcune scuole della città si sono ritrovati insieme al loro 29enne maestro di musica, Hans Fenger, descritto dalle fonti che ho consultato come un pasionario della musica pop e studioso/curioso della musica da passare ai bambini nonchè costruttore fai-da-te di strumenti musicali...insegnante e allievi, circa una sessantina, in una palestra per suonare e cantare alcune canzoni del momento, quelle che passavano alla radio...chi ascolta il risultato di quell'esperienza non può non assaporare l'entusiasmo e il divertimento dei bambini a cantare come dei pazzi Space Oddity, The long and winding road, God Only Knows (riescono a farmi sopportare anche  quel palloso pezzo di Mandy del viscido Barry Manilow...) e altri classici dei settanta, viene quasi da provare una piccola forma d'invida, leggera leggera, se ripenso alle canzoni insegnate negli stessi anni nelle scuole che allora frequentavo...il risultato di quel giorno fu inciso in poche copie e riservato alle famiglie dei bambini ma tornò in auge nel 2000 quando un ricercatore di musica alternative, Irwin Chusid, ebbe modo di ascoltare per caso l'esecuzione di Space Oddity, attribuita a un gruppo di studenti di una scuola. Riuscì a contattare il maestro Fenger scoprendo così l'esistenza di un secondo disco divenuto poi cd, The Langley Schools Music Project - Innocence & Despair, che ha goduto anche di: piccolo successo commerciale di vendita, stima dalla critica e da autori presenti nella raccolta (Bowie), tv-reunion con Fenger, ancora insegnante di musica, e alcuni allievi...insomma fatevi trasportare da questi ritmi non sempre perfetti, da questa innocenza che emerge e avvolge gli animi...buon ascolto

11 commenti:

Lucien ha detto...

Fantastico: amo questo genere di cose! Complimenti per la segnalazione.

CheRotto ha detto...

grazie...attendo un tuo commento dopo l'ascolto

birdantony ha detto...

dovrebbe uscire a maggio un altro tributo a bowie, più 'maturo' diciamo ;) con la mia adorata keren ann in 'life on mars?', ma anche con madame sarkozy, MGMT, john frusciante, devendra banhart, a place to bury strangers, soulwax e molti altri ancora..

CheRotto ha detto...

beh i nomi che elenchi non sono malaccio, speriamo combinino qualcosa d'interessante, anche se sempre di tributo si tratta...

SigurRos82 ha detto...

MGMT e Carla Bruni non li sopporto proprio, sopravvalutati come pochi oggidì :P

Comunque questo genere di iniziative mi fa impazzire, fatte con cuore, innocenza e passione :)))

Lucien ha detto...

E' bello il clima che si respira, tipo school of rock e poi ho un debole per i cori infantili applicati al rock.

CheRotto ha detto...

ovviamente qui c'è più spontaneità di School of rock e si sente tanto...condivido la passione, qualche tempo fa volevo proporlo alla scuola elementare dei miei figli ma io non sono un maestro musicale, quello che ne faceva le veci meglio lasciarlo stare e il direttore puntava di più sui cori tradizionali...peccato...

Gegio ha detto...

Posso ritenermi fortunato, dato che ho avuto a scuola una o due lezioni di musica in cui ho potuto ascoltare dischi portati da casa. Erano le medie, figurati: c'erano i Duran Duran, i Pooh, la new wave e noi avevamo solo 13 anni....

OT: Il Torneo premia gli Oscar già attribuiti dai partecipanti:
http://iltorneodeglioscar.blogspot.com/2010/01/nomination-del-quinquennio-95-99.html

CheRotto ha detto...

uau, i Duran Duran, proprio fortunato...

Gegio ha detto...

'na fortuna guarda....

Anonimo ha detto...

imparato molto