sabato, gennaio 23, 2010

nonne, nipoti, nenie, ninne nanne


nonne: il Coro delle Mondine di Correggio...nipoti: Il Grandi Omi, Ustmamo, Ginevra di Marco, Cristina Donà e altre...nenie: "canti resi monotoni dal ritorno ossessivo sulla stessa frase melodica e sul medesimo grado tonale"...ninne nanne: "cantilene di parole semplici e ripetute con ritmo monotono, che si canta sottovoce per fare addormentare i bambini"...questi sono gli ingredienti e le protagoniste della raccolta voluta e prodotta nel 1996 da Maroccolo, Zamboni, Ferretti ovvero parte dei CSI (il titolo è preso da una canzone dei CSI) nella veste di produttori (sono nel loro periodo, a mio avviso, più creativo e si sente...) sotto la sigla CPI...Matrilineare - Nonne, nipoti, nenie, ninne nanne è un album decisamente al femminile dove le nonne cantano le ninne nanne che hanno ascoltato dalle loro nonne e le nipoti, e che nipoti, eseguono brani inediti con una sorta di filo conduttore che possiamo individuare come la maternità...Ilde, Onelia, Nerina, Maria, Ivalda, Marina, Gina, Nube e Innocente sono le nonne, il corso delle Mondine di Correggio che apre, intramezza e conclude il cd eseguendo alcune tre le più tipiche filastrocche italoemilromagnole senza l'ausilio di accompagnamento musicale, in una specie di versione originale (tranne che x l'ottimo incipit Piove piove lento lento), ...Omi, Mara, Valeria, Ginevra, Mirka, Romina, Odette, Valeria, Cristina, Otero, Roberta e Rossella (in ordine di apparizione) sono le nipoti e propongono brani inediti dando l'idea di prosecuzione ideale o evoluzione delle filastrocche cantate dalle nonne, una rilettura di fine millennio delle melodie calde e incantate delle nenie che assicurano e accompagnano il sonno dei bambini...anche i maschietti però danno il loro apporto, scorrendo l'elenco dei musicisti presenti si possono notare i componenti degli Ustmamo che seguono la loro vocalist Mara Redeghieri in Sonnolenta, Marco Parente alle percussioni nel brano Terraluna di Ginvera Di Marco e Manuel Agnelli che suona il piano in Terrablu di Cristina Donà...grandi sonorità che non risentono il tempo rendono questo disco, oltre ad essere introvabile (sembra), unico...prendetelo come un mio personale omaggio...concludo ricordando che suddetto post rappresenta il quarto e forse ultimo capitolo dei miei post "teach your children" dedicati a varie esperienze musicali utili anche da poter proporre ai bambini e ai preadolescenti (vi consiglio anche borguez in un certo senso prosegue il filo del discorso) e ovviamente ai nostri lettori...buon ascolto
con questo post penso anche di far felice Der Graf...

3 commenti:

borguez ha detto...

ebbene sì, lieto della concomitanza e della tua quadrilogia che va a completarsi.
disco ignoto questo e dunque assai gradito.
quando cantano le nonne è bene aprire il cuore e la memoria.
ricordo la scena di 8 e mezzo in cui Snaporaz (Mastroianni alias Fellini) sogna la nonna che intona una filastrocca fra il magico e il rituale. dialetto romagnolo stretto incomprensibile ai più, tranne ai romagnoli appunto: e lì ci fu da commuoversi!
ben fatto dunque, e buon fine settimana!

CheRotto ha detto...

hai letto bene l'essenza di Matrilineare, il rimando a Snaporaz è azzeccato e gradito...del disco si trova poco, quasi nulla, pure in rete (forse su ebay) ed è una delle poche chicche che possiedo non solo sull'hd...ora sono curioso di conoscere il tuo parere... buon fine settimana anche a te, borguez...

Anonimo ha detto...

Grazie Cherotto,aspettati una sorpresa.
Der Graf